La mecca dell'architettura

Un edificio del campus Novartis di Diener & Diener in collaborazione con Gerold Wiederin ed Helmut Federle.
Oltre a un piacevole ambiente di lavoro, il campus Novartis offre anche notevoli elementi architettonici.

L'architettura contemporanea è un segno distintivo di Basilea. Dodici vincitori del "Premio Pritzker", il più importante riconoscimento internazionale per architetti, hanno costruito a Basilea o negli immediati dintorni. Le numerose opere architettoniche attraggono amanti dell'architettura da tutto il mondo. I primi elementi salienti possono essere visti già alla stazione dei treni: lo studio d'architettura di Basilea Herzog & de Meuron è rappresentato dalla cabina di manovra in rame, dal deposito locomotive e dal palazzo di vetro di Elsässertor , di fronte al quale si specchia il bianchissimo edificio a uso commerciale Euregio dell'americano Richard Meier. Nelle immediate vicinanze c'è la Casa Peter Merian di Zwimpfer Partner, con una facciata spettacolare in verde smeraldo dell'artista Donald Judd, nonché la Casa Jakob Burckhardt di Zwimpfer Partner e Jakob Steib. In neanche cinque minuti a piedi dalla stazione dei treni si trova una banca di Mario Botta, concepita come scultura rotonda.

Edifici di musei innovativi

Negli ultimi due decenni, grazie a donatori privati, è stato possibile realizzare degli edifici di musei innovativi: il monumentale Schaulager di Herzog & de Meuron a Münchenstein, la Fondation Beyeler di Renzo Piano a Riehen e il Museum Tinguely di Mario Botta. Il Vitra Design Museum a Weil am Rhein comprende costruzioni di Frank O. Gehry, Zaha Hadid, Nicolas Grimshaw, Alvaro Siza e Tadao Ando. Sotto la direzione di Herzog & de Meuron, il Museum der Kulturen è stato notevolmente ampliato – una nuova perla nella collana di Basilea per quanto riguarda l'architettura innovativa. E fino dalla primavera del 2016 è inaugurata la nuova costruzione degli architetti Christ & Gantenbein, che amplia il Kunstmuseum Basel.

Ammirazione di grandi progetti entusiasmanti

Tra gli elementi di spicco a livello architettonico a Basilea ci sono anche la torre fieristica, alta 105 metri, della società di architetti Morger Degelo Marques e lo stadio da calcio St. Jakob-Park di Herzog & de Meuron. Dal 2001 alla frontiera francese viene realizzato il Campus Novartis con la partecipazione di architetti rinomati: le opere di Tadao Ando, David Chipperfield, Diener & Diener, Frank O. Gehry, Adolf Krischanitz, Vittorio Magnago Lampugnani, Peter Märkli, Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa (studio SAANA), Alvaro Siza, Eduardo Souto de Moura caratterizzano il centro d'innovazione. Nel 2013 la Messe Basel ha inaugurato il nuovo padiglione con la spettacolare "City Lounge, realizzato dai famosi architetti Herzog & de Meuron. Nel 2015, nella Piccola Basilea, è stata inaugurata la torre più alta della Svizzera, la torre di uffici di Roche, alta 178 metri, anch'essa opera di Herzog & de Meuron.

Museo svizzero dell'architettura

I profani amanti dell'architettura, gli architetti e gli storici dell'arte apprezzano la molteplicità dell'architettura moderna a Basilea e visitano la città: Basilea è una mecca dell'architettura. È quindi logico che qui si trovi anche il Museo svizzero dell'architettura. Espone mostre di primo livello, imperniate sulle priorità dell'architettura nazionale e internazionale.