L'arte è ovunque

Basilea, città culturale, offre arte per tutti i gusti.
Sala espositiva del Museo d'arte di Basilea.

L'arte a Basilea per tradizione è molto importante. Non soltanto nei numerosi musei d'arte, negli spazi d’arte e nelle gallerie viene mostrato un ampio spettro dell'arte figurativa. Anche molti artisti presentano con piacere il loro lavoro a Basilea. Possono essere ammirati nella mostra annuale "Regionale" in circa dieci edifici nel punto d'incontro di tre paesi.

Inoltre l'arte viene messa in scena nello spazio pubblico. Per esempio, di fronte alla UBS presso la Aeschenplatz: senza pause lì lavora l'«Hammering Man» di Jonathan Borofsky, un gigante alto 13,4 metri di acciaio e alluminio. Simboleggia tutti coloro che profondono sforzi per un ambiente sicuro e che valga la pena di essere vissuto. L'importante opera di Richard Serra, «Intersection», sulla Theaterplatz, con i suoi quattro dischi di acciaio alti 3,6 metri faceva parte nel 1992 della mostra «Transform». Solo a pochi metri di distanza la «fontana Tinguely» di Jean Tinguely costituisce una particolare attrazione con le sue sculture che emettono acqua e che hanno un aspetto giocoso e un poco assente. Le sculture e i dipinti sulle pareti fanno parte ovunque dell'immagine della città e a Basilea si presta loro molta attenzione.

L'apice ogni anno è rappresentato da Art Basel, la più grande fiera d’arte del mondo. Per cinque giorni a giugno tutto s'impernia attorno all'arte - e non solo nelle sale della fiera di Basilea. Numerosi eventi d'accompagnamento, fiere e mostre recenti fanno di Basilea una città esclusiva dell'arte.